Quest’anno ci sono due eventi a cui non puoi assolutamente mancare. Di uno te ne ho già parlato a lungo tutto giugno. Si tratta del workshop sulla terapia a breve per la depressione che Michael Yapko terrà il 2 e il 3 ottobre online, e l’altro l’altro non è da meno.
Il 10 e 11 settembre si terrà un evento davvero, ragazzi, unico: la pratica della terapia a seduta singola. Perché unico?

Perché ci sono otto tra i più importanti esperti internazionali di terapia a seduta singola riuniti per la prima volta tutte insieme.

E ci sono tre cose che devi considerare. Numero 1: puoi imparare la terapia a seduta singola direttamente da chi l’ha inventata.

Ebbene sì colleghe e colleghi, Moshe Talmon, il padre della terapia a seduta singola, ha felicemente accettato il nostro invito. Con lui ci sarà anche il suo collega, membro del gruppo originale di studi, nonché mio bene amato mentore, Michael Hoyt.

E non è tutto qui ci saranno anche Jeff Young e Pam Rycroft del Bouverie Centre, il centro australiano di terapia sulla singola, presso cui mi sono formato, che è uno dei più importanti erogatori di TSS nel mondo.

Il professor Windy Dryden, colui che ha scritto, più di chiunque altro credo, libri sulla terapia sulla singola. Jessica Schleider, professoressa e ricercatrice dalla Columbia University rispetto alla terapia sulla singola

e poi ci saremmo Federico Piccirilli ed io che da anni formiamo psicologhe e psicologi italiani sulla terapia a seduta singola oltre ad aver contribuito con ricerche e interventi a livello internazionale.

Ma ci sono altri due motivi per cui questo evento è unico, ti ricordi?

Il terzo motivo nel tango come chicca finale.

Ma intanto il secondo è che verrà esplorata la pratica della terapia a seduta singola in lungo e in largo. Che vuol dire? Significa che parleremo della terapia a singola, della sua storia, dei suoi principi, di come si pratica, ma non solo.

Perché parleremo nello specifico della sua applicazione con gli adulti, con i bambini, con gli adolescenti, con le famiglie, addirittura con la supervisione.

Ci saranno anche dimostrazioni pratiche e di sedute di terapia a seduta singola.

Ganzo eh?
Ma si dice ancora “ganzo”?

Vi ricordate quando si diceva “sghicio”?

Se vi ricordate quando si diceva “sghicio”, vuol dire che la fascia media d’età di questo canale è impostata su “anzianità”.

Poi c’è il terzo motivo il terzo motivo per cui questo evento è unico è che ogni relatore farà il proprio intervento e poi risponde alle vostre domande.

Ogni relatore, Talmon compreso, dedicherà una lunga sessione di domande e risposte, dopo aver fatto il suo intervento ovviamente, per andare a rispondere anche ai dubbi più insistenti.

Avrete, insomma, la possibilità di fare delle domande dirette a chi ne sa più di tutti sulla terapia a seduta singola e ti tolgo subito un dubbio.

L’intervento sarà in inglese ovviamente, ma tradotto in simultanea.

Tutto questo è grazie alla collaborazione con Liquid Plan e Formazione Continua in Psicologia con cui abbiamo organizzato questo evento. Quindi significa che se hai qualche difficoltà con l’inglese non c’è problema. Se vorrai premerai un pulsante e sentirai in diretta la traduzione dell’evento e potrai porre le tue domande.

Insomma se vuoi altri dettagli puoi trovarli cliccando nel link all’interno della descrizione di questo video.

“La Pratica della Terapia a Seduta Singola”

10 e 11 Settembre segnalo in agenda perché, c’è da dirlo, sarà davvero un’occasione singola.

Vuoi applicare le Terapie Brevi nella tua pratica?
Segui i miei video su You Tube.
Partecipa a una delle mie formazioni.
contattami e chiedimi di più.