Ce l’ho fatta! Ne ho parlato in America, in Europa, in Oceania…

praticamente ho portato le 9 logiche in giro per il mondo!

Come ho detto nel video “Psicoterapie brevi per casi difficili”,

ne ho parlato anche nel libro “Creative Therapy for challenging situations”

in un capitolo, e tra poco dovrebbe uscire anche un articolo

che ne parla, scritto insieme a Michael Hoyt.

La cosa più importante però non è questa, la cosa più importante è che sono riuscito

a fare 9 video in cui parlo di ogni singola logica.

Non l’avrei mai detto che ci sarei riuscito, tu l’avresti mai detto?

A questo punto, se non l’hai già fatto,

ti puoi rivedere tutti i singoli 9 video dove spiego le singole logiche,

così le puoi vedere e te le puoi ripassare.

Ce ne dovrebbe essere uno per ogni secondo martedì del mese, tranne febbraio.

Però la domanda è:

e ora?

E ora cerchiamo di capire come possono esserci utili queste 9 logiche.

Il concetto delle 9 logiche per me è quello di ridurre la complessità.

Non sono minimamente innamorato di questo costrutto,

anche se l’ho elaborato io stesso, non è per me minimamente la realtà migliore,

la verità assoluta, o la cosa migliore da fare.

È una costruzione come tante altre, che nella mia ipotesi

deve semplicemente aiutarti a fare meglio il tuo lavoro.

Ma come?

Se hai seguito tutti i video, hai visto che questo lavoro ha funzionato più o meno così:

ho studiato tante tecniche, poi ne ho analizzate in particolare 100,

e ho fatto dei raggruppamenti di queste tecniche.

In pratica per ogni tecnica ho studiato l’effetto che il terapeuta voleva produrre

e ho quindi trovato la logica che seguiva per partire da quella tecnica a quell’effetto.

Alla fine sono venute fuori 9 logiche,

9 motivazioni per le quali il terapeuta sceglie una tecnica piuttosto che un’altra

per produrre un certo effetto,

e di nuovo la domanda è come può tornarci utile adesso questo?

Prima di tutto, sicuramente è più facile attingere a 9 logiche che a centinaia di tecniche!

Quando ti trovi di fronte ad un paziente

non dovrai più chiederti “che tecnica uso?”

tra le centinaia che avrai studiato, magari anche

insicuro che quella tecnica che ti viene in mente, se ti viene in mente,

possa essere utile a quella situazione specifica.

Potrai invece chiederti “quale logica è più adatta?”

o “quale effetto voglio produrre?”.

Avendo a disposizione solo 9 logiche sarà più facile sceglierne una

e poi scegliere la tecnica che rientra in quella logica.

Nella mia esperienza peraltro è molto difficile che tu debba

saltare da una tecnica all’altra per trovare quella giusta,

al massimo due o tre,

e più le utilizzerai e più affinerai la tua esperienza,

più affinerai il tuo “Senso di Ragno”

No, il senso di ragno è un’altra cosa, è quello che ti fa avvertire la presenza di un pericolo

Il senso di “Psicologo”, è bruttissimo.. lo PsychoSense..

Detto questo vediamo 3 modi in cui puoi utilizzare le 9 logiche:

Se una logica non funziona, passa ad un’altra!

Dicevo in un altro video che dobbiamo evitare noi stessi

di diventare una tentata soluzione disfunzionale

cioè qualcosa che viene utilizzato e che non funziona.

In altre parole non dobbiamo continuare ad utilizzare senza successo

lo stesso tipo di tecniche e lo stesso tipo di interventi

se non sta producendo qualcosa,

dobbiamo essere in grado di passare a qualcos’altro.

Ecco, nei termini delle 9 logiche,

se stai adottando un tipo di tecnica, di intervento, di logica,

e ti rendi conto che non funziona, non sta producendo effetti,

passa ad un’altra logica.

Per me è un potente riduttore di complessità, perché in questo modo

tu puoi riadattare quello che stai facendo a seconda dei risultati che ti sta dando.

Hai come un navigatore, riimposti il GPS, ricalcoli il percorso,

e cambi la logica, se la strada in cui ti trovi in quel momento è ingorgata.

In secondo luogo può essere invece che la logica che stai utilizzando è corretta,

ma la tecnica al suo interno è sbagliata.

Cioè a volte effettivamente la tecnica va cambiata seppur la logica è quella giusta.

La tecnica va cambiata perché la devi calzare per bene sulla persona

che hai di fronte.

Ricordo una volta, una persona che venne da me

che era stata da un altro collega,

questa persona venne da me per degli attacchi di panico,

e quel collega aveva utilizzato una tecnica paradossale,

che rientra nella logica “Incrementare per ridurre”.

La tecnica era giustissima e anche io avrei utilizzato la tecnica usata dal mio collega,

però la persona mi disse che non ci si era trovata,

che anzi l’insistenza del collega con quella tecnica l’aveva poi fatta demordere

e le aveva fatto abbandonare la terapia.

Così, visto che ritenevo che la logica utilizzata era comunque utile,

usai una tecnica diversa

ma che rientrava all’interno della logica “Incrementare per ridurre”.

7 sedute, e via col vento!

E infine, punto numero 3,

nel momento in cui conosci le 9 logiche,

puoi creare le tue tecniche!

Non avrai più bisogno di tecniche studiate sui libri,

però aspetta, possono essere utili, anzi rimarranno utili,

perché sono a loro volta dei riduttori di complessità.

Però il punto è che, non ti sto dicendo di non studiare sui libri,

ma il punto è che non rimarrai a corto di tecniche,

capita la logica ti sarà facile elaborare una tecnica ad hoc

per la persona che hai di fronte.

Allora il viaggio delle 9 logiche è finito,

farò un altro video conclusivo tra un mese,

però se vuoi continuare a formarti puoi o vederti i 9 video,

oppure venire ad uno dei nostri corsi sulle 9 logiche,

o iscriverti nella nostra Scuola di Specializzazione

in Psicoterapie Brevi Sistemico-Strategiche.

Puoi scegliere uno di questi percorsi, quello che più preferisci, perché infondo…

è la cosa più logica!

 

 

Vuoi applicare le Terapie Brevi nella tua pratica?
Segui i miei video su You Tube.
Partecipa a una delle mie formazioni.
contattami e chiedimi di più.