E allora devi tentare qualcosa
che induca un cambiamento nel paziente […]
qualunque piccolo cambiamento,
perché quel paziente desidera un cambiamento,
per quanto piccolo,
e lo accetterà come tale.

Milton H. Erickson

Cosa puoi proporre di diverso al tuo paziente?
Come può fare in modo diverso ciò che sta già facendo?
Come può farlo di meno, o di più?
Dove può farlo diversamente dal solito?
In che momento diverso della giornata può farlo?
Come può modificarne il tempo, la durata, la frequenza?
Con chi può iniziare a farlo o smettere di farlo?
Nelle Terapie Brevi si dice spesso di tentare di fare qualcosa di diverso, qualunque cosa.
Ma è meglio andare un po’ oltre: quale cosa “diversa”, per quanto piccola, può fare/provare/vedere la persona, in modo da avere la percezione di un Primo Piccolo Passo, un primo piccolo Cambiamento?
Tag:, ,