Una parola non ha un significato datogli da un potere indipendente da noi.
Ludwig Wittgenstein
Sto per dire un’eresia: il fatto che la psicoterapia debba partire primariamente da certi studi di psicologia non è affatto scontato.
«Tu supporti i counselor!» dirà il primo superficialista di turno.
Il quale avrà B) dimenticato di osservare che da anni tengo corsi di formazione (e ora ho anche una Scuola di Specializzazione in Psicoterapie Brevi Sistemico-Strategiche) in cui non abbiamo mai permesso a un solo counselor di entrare, e A) la frase di cui sopra significa altro.
Significa, ad esempio, che la teoria dell’attaccamento suppone in modo attualmente convincente per molti che le relazioni di vita iniziali possono determinare uno stile di attaccamento che, in ultima analisi, sarà base di n problematiche; ma che aggiungere a questo un “e quindi la psicoterapia deve andare a operare/influire sullo stile di attaccamento per risolvere quelle problematiche” è un salto logico non scontato, che andrebbe sottoposto a un miglior esame critico.
Oppure significa che sebbene i topi e gli umani apprendano comportamenti nuovi, funzionali e disfunzionali, porre l’apprendimento alla base del processo terapeutico non è un’equazione necessariamente corretta.
(Rimane comunque valido che lo psicologo, soprattutto nella formazione del sistema italiano, è la (unica) figura di riferimento per condurre un processo (psico)terapeutico.)
de Shazer (1994) osservò come lo strumento principale dello psicoterapeuta sia il dialogo, e come pochi autori abbiano davvero centrato il proprio lavoro su un’analisi del dialogo – non del linguaggio, non della parola, non di significato e significante, ma del dialogo (tra Paziente e Terapeuta).
“Una parola non ha un significato datogli da un potere indipendente da noi”.
Che cosa stiamo costruendo con il Paziente?
Che significato?
Che realtà?
Che soluzione?
Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Terapie Brevi
Terapia a Seduta Singola
Ipnosi
Riferimenti bibliografici
de Shazer, S. (1994). Words were originally magic. New York: Norton & co.
Wittgenstein, L. (1967). Ricerche filosofiche. Torino: Einaudi.
Tag:, ,